Io, Nene, e…l’ultima volta che…

Io, Nene, e…l’ultima volta che…

…una serie di combinazioni che creano un magico cerchio affettivo…

…a Voghera…

L’ultima volta che a me e Susanna era capitato di andare a Voghera era il 9 luglio 2014.

Avevamo ospitato a Genova alcuni giorni, per i rituali accertamenti medici, Nene Diene, una delle giocatrici che qualche mese più avanti sarebbero state protagoniste della nostra seconda avventura consecutiva in Serie A2 con l’NBAZena.

Non furono giorni facili, c’era l’ipotesi (poi fortunatamente fugata) di una lesione al legamento crociato che avrebbe potuto mettere a repentaglio tutta la sua stagione.

La sera precedente, l’8 luglio 2014, la portammo al Porto Antico dove, per una felice combinazione, c’era il concerto dei Negramaro, il suo gruppo preferito, salentino come lei, nata a Lecce da genitori senegalesi (il nome del gruppo trae infatti origine dal Negramaro, un vitigno tipico del Salento).

Il concerto servì a distrarre, almeno per una sera, noi e Nene dalla preoccupazione per il suo ginocchio, anche se l’avevamo immediatamente rassicurata: il suo trasferimento all’NBAZena non era ancora stato formalizzato, ma in ogni caso sarebbe rimasta con noi, l’avremmo eventualmente assistita nella riabilitazione, in attesa del suo pieno recupero.

Il 9 luglio l’accompagnammo alla stazione di Voghera, il modo più rapido per farle prendere il treno che l’avrebbe riportata a Lecce.

Nene, nel 2010 capitana della nazionale di basket che vinse i campionati europei, disputò con noi un ottimo campionato, una stagione che per diversi mesi sembrò poter ricalcare l’entusiasmante annata precedente, nella quale il sogno di un clamoroso “salto” in A1 sfumò proprio sulla dirittura d’arrivo…

Al termine della stagione regolare la sfiga, sempre dietro l’angolo, si materializzò con un serio infortunio ad Alessandra Visconti, fino a quel momento la nostra migliore realizzatrice e miglior rimbalzista, un infortunio alla spalla che pose fine alla sua stagione, ed in buona sostanza anche alla nostra.

Approdammo ugualmente, ma con ambizioni largamente ridimensionate, alla poule promozione per la Serie A1, al termine della quale si materializzò anche l’assenza di un sia pur minimo sponsor per la stagione successiva.

E fu l’inizio della chiusura definitiva della storia dell’NBAZena.

Nene ha quindi trascorso con noi un solo anno, sufficiente però a costruire tra noi un legame affettivo molto forte, che è rimasto inalterato in tutti questi anni.

Nell’aprile 2016 siamo andati a trovarla a Lucca; ci sarebbe piaciuto vederla in campo con la sua squadra, ma era reduce da un serio infortunio (proprio al legamento crociato…) che aveva interrotto anticipatamente la sua stagione in Serie A1.

Avremmo desiderato scambiare quattro chiacchiere con lei, ci dedicò ben 5 ore
pranzo, passeggiata lungo le mura, una “puntatina” nel centro storico, prima di affidarsi alle mani del fisioterapista…

Nel mio lungo percorso cestistico (diversi decenni…) non sempre mi è capitato di vedere ricambiato l’affetto che io provo sempre per le mie giocatrici…

14 aprile 2016, Lucca – io e Susanna con Nene
(clicca per ingrandire)

…ad una partita di basket, dal vivo…

L’ultima volta che io e Susanna avevamo assistito ad una partita di basket dal vivo era il 18 maggio 2019, a Costamasnaga.

Quella sera il Basket Costa (società che avevo fondato quasi mezzo secolo fa, e che comprensibilmente occupa un posto importante nel mio cuore) colse la seconda promozione in Serie A1 femminile, superando “in volata” (81-77) il Basket Alpo.

In campo con il Basket Costa c’era anche Giulia Rulli, che l’anno precedente aveva vinto il titolo mondiale di 3vs3, disciplina che l’ha vista protagonista qualche mese fa alle Olimpiadi di Tokyo con D’Alie, Filippi e Consolini…

Giulia fu grande protagonista di quella palpitante partita, top scorer dell’incontro con ben 28 punti.

18 maggio 2019 – Costamasnaga – io e Susanna festeggiamo con Bicio Ranieri la promozione in Serie A1 (clicca per ingrandire)

Ora però devo riaggiornare tutti questi “l’ultima volta che…”…

Ieri sera io e Susanna siamo tornati a Voghera, siamo passati dalle parti della stazione ma abbiamo proseguito, fino allo stupendo PalaOltrepo, un impianto che a Genova esiste solo nei sogni…

il PalaOltrepo di Voghera
(clicca per ingrandire)

l’occasione per noi di rivedere Nene Diene…

Nene infatti quest’anno gioca nel Basket Alpo che ieri sera ha affrontato la nuova squadra di Giulia Rulli, l’Autosped Castelnuovo, che disputa le sue partite interne proprio a Voghera, al PalaOltrepo…

eh, niente…

Voghera, Nene, Alpo, Rulli, con l’aggiunta di un pizzico di Basket Costa…

una serie di combinazioni che creano un magico cerchio affettivo con il 2014 ed il 2019 e che ci porteranno a riaggiornare “l’ultima volta che…”…

io, Nene e Susanna – Voghera, 9 ottobre 2021
(clicca per ingrandire)
Nene Diene – Voghera, 9 ottobre 2021
(clicca per ingrandire)

ad accrescere il piacevole sapore dell’amarcord vogherese, ecco a bordo campo il fotografo Marco Brioschi, che nelle nostre stagioni migliori ha raccontato con le sue immagini diversi momenti importanti della storia dell’NBAZena…

anche la stupenda foto scattata nel corso della partita d’esordio di Nene in maglia NBAZena (19 ottobre 2014, vittoria a Carugate).

una spettacolare stoppata di Nene Diene – 19 ottobre 2014 – Carugate – foto di Marco Brioschi
(clicca per ingrandire)

ed ecco anche Dade Algeri

lei è di Castelnuovo, ha giocato lì alcuni anni, prima e dopo le belle stagioni vissute con l’NBAZena, protagonista dell’indimenticabile cavalcata in Serie A3 e della prima, altrettanto indimenticabile, stagione in Serie A2…

Dade Algeri, Serie A3 2012-2013 – foto Planetbasket.it
(clicca per ingrandire)

ha smesso con il basket ma non poteva mancare ieri sera all’esordio stagionale della sua ex squadra…

abbiamo fatto una lunga, piacevole chiacchierata con lei.

Io e Susanna con Dade Algeri – Voghera, 9 ottobre 2021
(clicca per ingrandire)

…l’avevamo vista…

L’ultima volta che l’avevamo vista, qualche anno fa, era una ragazza grintosa sul parquet e timida fuori dal contesto cestistico.

Ora la timidezza è scomparsa, la grinta che aveva sul parquet le è servita per diventare una ragazza matura, sicura di sé, sta per laurearsi in medicina ed a breve sceglierà quale specializzazione seguire…

nel frattempo è già “in servizio” all’Ospedale San Martino di Genova…

eh niente…
mi toccherà aggiornare anche questo “l’ultima volta che…”…

Nene Diene al termine di NBAZena-Sanga, 1 novembre 2014 – foto di Giorgio Scarfì –
(clicca per ingrandire)
Link a
“Ben arrivata Nene!!!”
(19 giugno 2014)
Link a
“Vincere a nascondino…”
(28 ottobre 2014)
Link a
“Le nostre azzurre”
10 novembre 2014
Link a
“Nene, la carbonara, le due famiglie…”
(28 dicembre 2014)
Link a
“Nene Diene, c’è sempre un ma…”
(24 aprile 2015)
Link a
“Che bello rivedersi…vero Nene?”
(14 aprile 2016)
Link a
“Martina, Nene e Vale”
(15 maggio 2016)
Link a
“Neve Diene…”
(27 febbraio 2018)
Link a
“Nene Diene, ovvero..il sorriso e la palla a spicchi nel…DieNea…”
(12 luglio 2019)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.