Nulla osta acustico per il PalaCep

Nulla osta acustico per il PalaCep

 

26 marzo 2012

(dal blog di Paolo Gozzi)
NULLA OSTA ACUSTICO PER IL PALACEP

 

il PalaCep

A breve organizzeremo un incontro pubblico, ma voglio scriverlo a chiare lettere già qui: la questione legata al nulla osta acustico del Palacep è stata risolta, e l’attività quotidiana che vi si svolge è assolutamente regolare.

La Direzione Ambiente del Comune di Genova ha svolto accuratissime verifiche su tutto l’impianto, decretando alcune prescrizioni che consentono lo svolgersi delle attività di pattinaggio all’interno del Palacep, con tanto di accompagnamento sonoro.

Inoltre, il Municipio chiederà specifiche autorizzazioni per attività rumorose temporanee, in deroga ai vigenti limiti, per un massimo di 20 giorni all’anno: si tratterà degli eventi che, sovente, si svolgono presso il Palacep, e per cui chiederemo di volta in volta specifica autorizzazione.

Anche in quel caso, quindi, sarà del tutto regolare l’emissione sonora proveniente dall’impianto, che tanto ha fatto penare il Consorzio Pianacci e il suo Presidente, Carlo Besana, su cui continua a pendere una denuncia penale per disturbo alla quiete pubblica.

Questa informativa ci conferma che ogni evento svolto al Palacep sarà perfettamente regolare sotto il profilo della legittimità, con buona pace di chi vorrebbe porre fine alle attività del Consorzio, riconsegnando l’area all’oblio e al malaffare.
E’ confortante, quindi, confermare che – grazie all’attivismo dei volontari del Consorzio Pianacci – anche quest’anno il Cep sarà sede di importantissimi eventi musicali e culturali, a cominciare dal concerto di Ky-Mani Marley che si svolgerà il prossimo 24 aprile.

A breve, come detto, organizzeremo un’assemblea pubblica per informare la cittadinanza, ed in particolare il vicinato, circa la legittimità dell’attività svolta dal Consorzio, sperando di porre fine a quegli spiacevoli comportamenti che, anche nei giorni scorsi, hanno disturbato i fruitori dell’impianto, mettendo a serio rischio anche la loro sicurezza.

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.