Il saluto a Franco Maggi, un amico del Cep

Il saluto a Franco Maggi, un amico del Cep

 

28 febbraio 2014 

 

Ho appreso, qualche minuto fa, che ci ha lasciati Franco Maggi.

E’ stato per molti anni alla guida della Circoscrizione (allora i Municipi si chiamavano così) VII Ponente, ed in lui abbiamo trovato, fin da subito, un punto di riferimento importante e concreto per il percorso di crescita del Pianacci.

Verso la fine del 2000 si rivolse a me Omar Taiebi, esprimendo la necessità di uno spazio per la comunità di origine araba e di fede islamica residente al Cep, un luogo in cui sviluppare i percorsi di crescita dei tanti bambini della loro comunità.

Proposi a Franco Maggi la sede, da ristrutturare, dell’ex asilo di via Salvemini e lui si attivò immediatamente: poche settimane più tardi, l’8 marzo 2001, in occasione della Festa della Donna, consegnò ad Omar Taiebi le chiavi di quella che sarebbe diventata la sede definitiva del Centro Culturale Islamico Genova Cep, la prima comunità “di quartiere”.

Franco Maggi era così, molto pragmatico, ed il suo pragmatismo ed il modo, senza filtri, con cui esprimeva il suo pensiero, vennero “mal digeriti” dall’establishment del “partito” (al quale Franco aveva dedicato qualche lustro), e pian piano venne emarginato, finché lui decise, da consigliere comunale, di passare al gruppo misto.

Franco Maggi (con la camicia gialla), accanto a Don Gallo in occasione dell’inaugurazione del PalaCep

Nel 2009 lo invitai all’inaugurazione del PalaCep, con l’attenzione dovuta agli ospiti più importanti; cercò di dissuadermi proprio in virtù delle sue difficoltà a livello politico, ma riuscii a convincerlo, ed alla fine ne fu molto felice: era stato invitato ad un evento importante del “suo” quartiere!

Sicuramente resterà, nella memoria della gente, il buon ricordo di una persona che ha voluto bene al Cep.

 

 

   

Un’altra “chicca” su Franco Maggi.

Sanremo 1984 con Franco Maggi ed Aldo Lops sul palco…

Festival di Sanremo 1984, la contestazione dei metalmeccanici arriva sul palco: Franco Maggi è il terzo da sinistra, il sesto (secondo da destra) è Aldo Lops, “cepparo doc”.
Franco Maggi mi confidò che Aldo Lops venne fatto salire sul palco all’ultimo momento.
Era incaricato del servizio d’ordine all’esterno ma si stava “agitando” troppo, e decisero quindi di portarlo in un ambito più tranquillo…
that’s Cep, folks…
Mitici! 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.