E’ poule promozione!

E’ poule promozione!

 

19 gennaio 2015

La via percorsa è stata la più tortuosa possibile, ma ce l’abbiamo fatta: per il secondo anno consecutivo disputeremo la poule promozione per la Serie A1, nonostante la quantità industriale di difficoltà che abbiamo dovuto affrontare, in primis l’infortunio alla spalla alla nostra miglior realizzatrice, Alessandra Visconti.
E’ giusto festeggiare, senza se e senza ma…

Link all’articolo

(Federico Grasso, per “La Gazzetta del Lunedì”)
Una giornata rocambolesca
L’ALMO SCONFITTA E PROMOSSA
Il ko di Broni “annullato” dagli altri risultati

PALL.FEMM.BRONI – ALMORE GENOVA 61-59
( 22-15,12-13,17-18,10-13)
PALL. FEMM. BRONI: Rossi ne, Georgieva 14, Fanaletti ne, Accini 3, Pavia 9, Borghi 6, Corradini 2, De Pretto 23, Bonvecchio, Bona 4. All. Sacchi, Peraro.
ALMORE GENOVA: Bozic 14, Carbonell 4, Bianchino ne, Diene 12, Vanin, Policastro ne, Sansalone ne, Principi 6, De Scalzi 5, Costa 18. All. Grandi-Brovia.

Nonostante la sconfitta rimediata negli ultimissimi secondi a Broni, nella penultima giornata di A2, per l’aLmore Genova, grazie alla vittoria del Geas Sesto San Giovanni, che ha espugnato il parquet del Sanga Milano, è arrivata la certezza matematica del quarto posto, ultimo utile per l’accesso alla Poule Promozione.
Sono questi i verdetti delle gare disputate in contemporanea ieri sera: Torino, Milano, Broni e Genova, rigorosamente in quest’ordine, ripartiranno fra un paio di settimane a caccia della promozione in serie A1, affrontando le migliori formazioni degli altri due gironi.
Purtroppo l’aLmore Genova non si sta avvicinando alla seconda fase in condizioni ottimali: le sconfitte consecutive sono salite a cinque, quasi tutte maturate con alcune scelte infelici nelle azioni conclusive.
Alessandra Visconti, miglior realizzatrice e rimbalzista delle rosanero, sarà costretta ancora per venti giorni abbondanti ad osservare le compagne lavorare in palestra.
E, fattore non di secondaria importanza, le rosanero non sembrano godere delle simpatie arbitrali.
Anche ieri sera, come la settimana prima al PalaDonBosco, un fischio incomprensibile in prossimità della sirena ha negato il referto rosa alle genovesi.
Che lo avrebbero meritato, se non altro per la determinazione riversata in campo.
Pur pagando diversi centimetri alle avversarie, con una situazione falli che ha praticamente impedito a Giulia Vanin, l’erede della Visconti, di giocare, sono riuscite a rientrare dal -10 al -1 con la palla in mano a 5 secondi dal termine.
Fallo non fischiato a Valentina Costa, invenzione di palla due, legge ‘truffa” del possesso alternato e palla a Broni.
Per fortuna che le notizie giunte da Milano, dove il Geas era riuscito a rimontare dal -14 al +5, hanno sdoganato la festa per tutti i presenti nel palazzetto di Broni.

Classifica A2: Fixi Piramis Torino 24; Geas Sesto San Giovanni 22; Pall.Femm. Broni 1993 16; aLmore Genova 14; Sanga Milano 12; S.Salvatore Selargius 8; Castel Carugate 6; Alghero 2.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.