Un bel “vaffa” in tazza grande…

Un bel “vaffa” in tazza grande…

 

23 febbraio 2015 

 

Domenica mattina (ieri), ore 9.30 circa.
Stazione Principe, vado a salutare gli amici Luca Corsolini e Ricky Corsolini.

Manca oltre un’ora alla loro partenza per Bologna, cerchiamo un bar, all’interno della stazione, che abbia anche qualche tavolino, in modo da poterci sedere con tranquillità.
Il bar lo troviamo, ma i tavolini sono tutti occupati.

Niente di male, consumeremo al banco.

Ordino cappuccini e brioches, la cassiera mi chiede se consumiamo al banco o ai tavoli, uno sguardo all’indietro, i tavoli sono ancora tutti occupati, non c’è manco l’imbarazzo della scelta…
Ordiniamo i cappuccini e, per incanto, nel giro di un minuto si libera un tavolino.

Luca chiede se possiamo sederci, la cassiera risponde piccata che no, non si può…
le preciso che non c’è problema a pagare la differenza, ma lei è irremovibile: “Gliel’avevo chiesto…”.
Certo” rispondo “ma in quel momento tutti i tavolini erano occupati”.
E lei, piccata: ”Non posso battere in cassa una cifra per il solo servizio al tavolo”.

Mi pare una scena kafkiana e le propongo: “Batta la cifra pari alla differenza come se fosse una bibita, caramelle, quel che vuole…”.
E lei sempre più irremovibile ribadisce infastidita: “Non si può!!!”.

Ci guardiamo in faccia, io Ricky e Luca, e non sappiamo se ridere o se ordinare un bel “vaffanculo in tazza grande”…
Dopo una ventina di secondi, incrociando il nostro sguardo, e con atteggiamento del tipo “vabbé, proprio perché oggi è festa e son di buonumore…”, il pitbull vestito da cassiera ci fa segno che sì,dai possiamo anche accomodarci ai tavolini…

A me, Luca e Ricky basta uno sguardo d’intesa…
e ce ne stiamo per quaranta minuti a chiacchierare occupando, in piedi, l’unico tavolino senza sedie vicine al bancone, intasando non poco, grazie alla nostra mole, lo spazio già angusto di per sé…

Alfine, dopo la lunga e piacevole chiacchierata, ce ne andiamo…
e mentre ci allontaniamo già me la vedo, intenta a “sorseggiare” il suo fumante vaffanculo in tazza grande…

seduta al tavolino ovviamente…

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.