Natale 2019: Susanna, e la sua improvvisa passione per il…sasso…

Natale 2019: Susanna, e la sua improvvisa passione per il…sasso…

 

il Natale 2019 di Susanna: presepi e sassi, che il mare ha consumato…

 

inizi di dicembre 2019, mancano una quindicina di giorni a Natale…

improvvisamente mi rendo conto che, sul divano, ci siamo solo io e lui..il telecomando!!!…

posso gestirlo a mio piacimento, senza correre il rischio di una terrificante manipolazione da parte di Susanna, che di norma approfitta di mie momentanee distrazioni per sintonizzarsi su quei pallosi documentari che ti svelano tutti i misteri sulla stagione degli amori dei rinoceronti e dei formichieri, le lotte gerarchiche dei cercopitechi…oppure le…

a proposito…dov’è Susanna???

la trovo di là, in cucina, con il tavolo pieno di piccoli sassi raccolti sulla spiaggia, ritagli di carta abrasiva, tubetti di colori acrilici…

sta sperimentando le sue capacità nella realizzazione di piccoli presepi dipinti su sasso
sassi di piccole dimensioni, pochi centimetri…

alcuni sono piccolissimi, microscopici…
li vuole utilizzare per un micropresepe all’interno di un mezzo guscio di noce, aperto casualmente, proprio esattamente a metà, poco prima, a tavola, al termine della cena…

di solito i gusci di noce finiscono nella rumenta…

stavolta no, questo guscio è finito al centro di una sfida con se stessa…

(clicca per ingrandire)

tre anni fa ha realizzato un albero di Natale molto carino, utilizzando piccoli legni raccolti sulla spiaggia…

un albero minimalista, appeso alla parete, di anno in anno arricchito con decorazioni di sua produzione…

l’albero è già lì, appeso da qualche giorno…

evidentemente non le basta, c’è voglia di novità

ed i sassi, di piccole dimensioni, bianchi, ben levigati con carta abrasiva fine, rappresentano un bel banco di prova…

non so cosa l’abbia spinta a percorrere questo hobby, probabilmente ha visto qualcosa del genere sul web o su qualche bancarella…

devo convenire che, con il procedere dei giorni, la sua “produzione” è decisamente migliorata rispetto ai primi tentativi…

certo, non si parla di “opere d’arte”, ci mancherebbe…

però ho visto nei suoi occhi la soddisfazione, comprensibile, di poter donare ad amici e parenti un piccolo oggetto di sua realizzazione, unita alla piacevole “scoperta” di una predisposizione che finora le era sconosciuta…

una predisposizione che posso solo ammirare, visto che io sono particolarmente negato per il disegno, non sarei nemmeno in grado di copiare il più elementare disegno di un bambino, figuriamoci disegnare su un piccolo sasso…

un’ammirazione che si aggiunge alla soddisfazione per il possesso illimitato del telecomando, un privilegio ormai destinato, finita la “collezione Natale 2019”, a lasciare il posto alle antiche dispute…

ammenoché…

ammenochè questa “improvvisa passione per il sasso” che l’ha travolta non si trasformi in qualcosa di più “intrigante”, con un magico cambio di vocale in una “improvvisa passione per il…”

no, niente, come non detto…

ho una certa età…
meglio dedicarsi al telecomando…
corro minori rischi di brutte figure…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.