Una piacevole passeggiata nello stupendo parco di Arenzano

Una piacevole passeggiata nello stupendo parco di Arenzano

le passeggiate urbane del programma di attività motoria over 60 del Circolo ARCI Pianacci
non sono “solo” passeggiate urbane…

Come noto, il corso gratuito di attività motoria “over 60” (e non solo) promosso dal Circolo ARCI Pianacci prevede due sedute settimanali all’aperto di “ginnastica dolce” e due appuntamenti mensili per passeggiate urbane.

Un utile espediente per uscire da casa e stare insieme in modo attivo, per riprendere la socialità che si è un po’ persa a seguito della pandemia.

Dopo i “pratoni” del Cep e la visita guidata nel centro storico di Genova, per la terza passeggiata ci siamo dati appuntamento all’ingresso del Parco Sauli Pallavicino di Arenzano.

Ad accoglierci, in rappresentanza di Auser ed Anteas, partner del nostro progetto, gli amici Marisa Carrea e Gabriele Bitetti, arenzanesi, unitamente all’Assessore al Turismo di Arenzano, Davide Oliveri che, oltre a portare i graditi saluti dell’Amministrazione Comunale, ha brevemente illustrato le principali attrazioni turistiche e le imminenti iniziative estive di spettacolo.

La rituale foto di gruppo (il quinto da sinistra è l’Assessore Oliveri
(clicca per ingrandire)
Marisa Carrea, guida d’eccezione (clicca per ingrandire)

Ci siamo quindi avviati alla “scoperta” delle meraviglie del parco e, come si può evincere dalle foto, l’iniziale cielo coperto (con una sporadica, breve, pioggerellina) ha poi lasciato il posto ad un caldissimo sole, che ha ancor più evidenziato la bellezza di questo angolo di paradiso.

Una meraviglia che abbiamo potuto cogliere appieno grazie a Marisa e Gabriele, che ci hanno accompagnati durante la visita, illustrandoci i dettagli storici e botanici di questo stupendo parco, che provo a riassumere.   



Nel cinquecento la famiglia Pallavicino acquista un enorme appezzamento di terreno ad Arenzano e lì viene edificata la loro villa, che comprende anche una torre di origine medievale.

Gli orti ad inizio ottocento vengono trasformati in parco ed a fine secolo la Marchesa Luisa Sauli Pallavicino decide di effettuare un profondo restyling, che comprende anche il parco la cui trasformazione in vero e proprio giardino viene realizzata su progetto dell’architetto Rovelli, autore anche del progetto del parco di Villa Duchessa di Galliera.

La villa diventa così un castello con torre all’interno di un vastissimo parco modellato sui canoni dei “giardini all’inglese”, con grandi prati e percorsi impreziositi da laghetto, ruscello, grotte, chioschi e giochi d’acqua.

Sul retro della villa viene realizzata nella prima parte del novecento una splendida serra liberty in ferro e vetro, ispirata ai modelli inglesi e francesi del secolo precedente.

(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)
la serra liberty (clicca per ingrandire)

Tutto il territorio fa parte del Parco Regionale del Beigua, e rappresenta un vero e proprio patrimonio sia sotto l’aspetto botanico, con specie considerate una rarità per i parchi liguri, che per la variegata presenza di volatili, tra i quali spiccano i variopinti pavoni, ormai considerati un vero e proprio simbolo della città di Arenzano.

Nel 1979 la villa è diventata proprietà comunale, ed al suo interno si trova la sede del Municipio.
Il parco è stato quindi aperto al pubblico ed è diventato un quotidiano punto di riferimento per il tempo libero di giovani, bambini, famiglie, turisti, grazie anche all’accurata manutenzione di cui si fa carico l’Amministrazione Comunale.

Insomma, grazie alle informazioni che ci hanno somministrato gli amici Marisa e Gabriele, cui va la nostra gratitudine, anche questa volta la nostra “passeggiata urbana” non è stata “solo” una “passeggiata urbana”…

(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)

(il progetto di attività motoria over 60 è promosso dal Circolo ARCI Pianacci con Prato Onlus, Giostra della Fantasia, Auser, Anteas nell’ambito del “Patto di sussidiarietà” della Regione Liguria)

Galleria fotografica

(clicca per ingrandire)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.