L’assist di Nico Mannion…e molto di più…

L’assist di Nico Mannion…e molto di più…

 

 

 

Nico Mannion scrive una pagina importante da consegnare a quello che sarà, fra molti anni, il suo libro dei ricordi cestistici…

 

 

La notte scorsa il “nostro” Nico Mannion (uno dei più interessanti “prospetti” del basket italiano) ha disputato la sua seconda partita in NBA con la maglia dei Golden State Warriors, contro i New York Knicks.

Anche stavolta 8 minuti ma con l’aggiunta di tre elementi di assoluta importanza:

_ha realizzato il suo primo punto, condito da 4 assist

_ha sfornato per Wiseman, con assoluta naturalezza, un acrobatico assist che ha strappato un’espressione di grande stupore al telecronista americano: “How about that?!?”

_non è entrato in campo, come spesso accade ai giocatori giovani al primo anno NBA, nel finale di partita, a giochi fatti, ma per precisa scelta tecnica di coach Steve Kerr, è stato impiegato all’inizio del terzo periodo, sul meno 7 per i Warriors.

L’allenatore dei Warriors ha infatti precisato, nel post partita, che in quel momento, con Draymond Green espulso, gli serviva un giocatore che potesse togliere un po’ di pressione a Steph Curry.
E la sua scelta è caduta proprio su Nico, da lui considerato giocatore con ottime proprietà di palleggio e con le qualità per impensierire le difese avversarie, il che avrebbe consentito a Curry di poter giocare “senza palla in mano”.

Nico si è fatto trovare pronto, si è ampiamente meritato i complimenti del suo coach.

E’ giovanissimo, la sua carriera è ancora agli inizi…
qualche pagina da consegnare a quello che sarà, fra molti anni, il suo libro dei ricordi cestistici, l’ha già scritta…

ma sono convinto che, in uno dei tanti capitoli, sarà riservata una pagina particolare proprio alla partita della scorsa notte…❤️🏀

 

 

 

 

Nico Mannion
– foto dal sito sfchronicle.com –
(clicca per ingrandire)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.