la faccia emblematica di quell’assessore…

la faccia emblematica di quell’assessore…

L’ho letto poco fa in un post dell’amico Enrico Testino.

L’assessore alla cultura di Roma ritiene che la riqualificazione delle periferie possa essere rappresentata anche da panchine decorate con la faccia di Pier Paolo Pasolini

Ho sempre apprezzato, in ogni contesto, chi, orgogliosamente e consapevolmente, “ci mette la faccia”

Qui la faccia ce la metterebbe, inconsapevolmente, uno dei nostri più grandi patrimoni culturali.

Per l’assessore alla cultura di Roma riqualificazione delle periferie vuol dire metterci il culo…su quella faccia…

Credo che l’abbiano scelto perché lui, l’assessore intendo, rappresenta la perfetta sintesi: aver la faccia come il culo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.