Il pub a rischio chiusura

Il pub a rischio chiusura

 

3 febbraio 2016

Il pub Molly Malones di Pegli-Multedo, sicuramente un locale “ben frequentato”, è nel mirino di alcuni residenti ed a rischio chiusura.
Questo l’accorato appello di Paolo Gozzi.

(post di Paolo Gozzi)

In dieci anni di impegno amministrativo ho visto di tutto: Carlo Besana denunciato penalmente per avere portato i Subsonica al Cep; concerti fatti interrompere alle undici di sera sul Lungomare; l’entusiasmo di volontari messo in ginocchio da dispettucci e maldicenze quotidiane.
E pensavo che la causa fosse la mentalità chiusa di questa città, la paura dei cambiamenti, il preferire una quiete piatta a un entusiasmo ignoto.
Poi col tempo ho capito che è l’invidia a rodere le persone, che l’inettitudine non tollera il piccolo successo altrui.
Se qualcuno ce l’ha fatta, i suoi sogni realizzati vanno presi a pietrate, devono giacere nella fossa comune della mediocrità assieme ai miei progetti infranti.
Ma ho anche capito che è una minoranza fastidiosa a trarre sollievo da questo piattume.
È una maggioranza silenziosa, invece, quella che circonda chi mette entusiasmo nel proprio lavoro, chi tratta da amici i propri clienti, chi ama quello che fa.
Basta chiederglielo e farà quadrato per difendere quel poco che di bello ci resta.
E così, conoscendo Cito e conoscendo il Pub, sapendo che è frequentato da famiglie, da giovani e da anziani, da professionisti e da scapestrati, da operai e da medici, da Ultras e da ragazzi dell’ACR – in una parola, sapendo che è un posto che sa UNIRE – sono certo che nessuno getterà la spugna, ma supererà con entusiasmo e professionalità anche questa prova, facendosi carico anche della mediocrità altrui per svolgere in dignità e pienezza il proprio mestiere e rendere il proprio quartiere un posto migliore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.