Il moralismo insopportabile

Il moralismo insopportabile

 

21 marzo 2014

 

pensierino del mattino…

Corrado Augias

Salottino di Daria Bignardi: Corrado Augias, con quello che gli amici (suoi) definiscono “aplomb” e che a me sembra invece una più banale ma assolutamente insopportabile spocchia, ha sparato a zero sugli imprenditori (a domanda ha precisato: nessuno escluso) definendo impossibile l’eventualità che ci possa essere successo economico d’impresa senza passare attraverso l’illegalità…

Un pessimo esempio del peggior “veterocomunismo” di cui non penso si avverta la mancanza ma ancor più un pessimo esempio di “moralismo” che vorrebbe vestirsi da “morale”…

O forse bisognerebbe stimolare l’”aplomb” ed il “moralismo” di Augias sul fenomeno, molto diffuso nel nostro paese, dei figli di giornalisti importanti che fanno rapide carriere, nello stesso mondo, ai più alti livelli…

ogni riferimento anche a Natalia Augias, che sarà sicuramente molto preparata, che però guarda caso ha fatto “gavetta” a Repubblica prima di sistemarsi in Rai, è puramente voluto…

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.