Il Falqui ed il gabbiano…

Il Falqui ed il gabbiano…

Enrico Ruggeri ed il suo spazio quotidiano su Radio 24, ovvero: la velleità “giornalistica” che si scontra con limiti evidentissimi…

20 ottobre 2015

 

Enrico Ruggeri negli studi di Radio 24

Il ritorno all’utilizzo dell’automobile al posto dello scooter, segna (per me) il ritorno all’ascolto della radio, in particolare l’emittente che più si adatta alle mie esigenze, cioè Radio 24.

La classe innata di Gianni Minoli (con i suoi approfondimenti quasi non ti accorgi che stai ascoltando la radio e non stai guardando la tv, ambito in cui Minoli rappresenta uno dei modelli da seguire), l’uso intrigante della parola che rende quasi inarrivabile GianLuca Nicoletti, la rubrica economica “alla portata di tutti” di Sebastiano Barisoni, il quotidiano sportivo “Tutti convocati”, condotto con equilibrio da Carlo Genta, il talk-trash di Cruciani e Parenzo (ci vuole anche questo…) e sicuramente dimentico qualcuno…

Non dimentico però, quello che secondo me è il tallone d’Achille di Radio 24: Enrico Ruggeri, che conduce “Il falco ed il gabbiano”.

Assolutamente insopportabile: una voce (quando parla) che già di per sé si fa fatica a seguire, la velleità “giornalistica” che si scontra con limiti evidentissimi, che lo portano a leggere, ed anche male, il copione precedentemente preparato (lo trovavo insopportabile anche quando conduceva “Lucignolo” su Italia 1).
E’ fuori di dubbio che anche Minoli, nei suoi approfondimenti storici, prepari un “copione”, ma quando lo si ascolta è come se ti stesse parlando a braccio, e lo si ascolta volentieri.

Lui (Ruggeri) no, lui legge, e come tutti quelli che leggono ogni tanto forza le pause, quasi a voler far credere che stia parlando a braccio… spesso sbagliando i tempi.. assolutamente inascoltabile…

Forse sarebbe meglio se si limitasse a cantare, lasciando perdere quello che, in modo evidente, non è il suo mestiere, non ci è proprio portato…

La sua rubrica quotidiana si chiama “Il falco ed il gabbiano”, ma per l’effetto che mi fa ascoltandola potrebbe essere più appropriato “Il Falqui ed il gabbiano”

Non riesco a capire il senso della sua presenza in un’emittente così qualificata…

Mistero!!! (che è anche titolo di un lontano successo discografico di Enrico Ruggeri, anno 1993).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.