Emilio, ed il suo orgoglio per quelle foto che lui non avrebbe potuto scattare…

Emilio, ed il suo orgoglio per quelle foto che lui non avrebbe potuto scattare…

nel corso degli anni mi aveva inviato centinaia di foto scattate da sotto il palco al PalaCep…
poi, un giorno, mi inviò, con legittimo orgoglio, le foto che lui non avrebbe potuto scattare…

per molti anni il fotografo Emilio Scappini ha “accompagnato” i grandi eventi che siamo riusciti ad organizzare al Pianacci…

sue, tanto per fare un esempio, le foto della storica serata con Adriano Celentano (compresa la foto, cui sono particolarmente affezionato, del mio profilo Fb) e di moltissimi altri eventi con Don Gallo ed altri grandi personaggi…
il giorno dell’ultimo saluto a Don Gallo mi “regalò” la foto con la maglia dell’NBAZena sul feretro di Don Andrea, altro “scatto” cui sono particolarmente affezionato…

nel settembre 2020 mi mandò tramite Messenger, con comprensibile orgoglio, le foto tratte dal trailer di “Petra”, la serie di grande successo trasmessa da Sky ed ambientata a Genova…

aveva avuto un ruolo come comparsa e proprio alcune delle scene girate con lui erano state scelte per il trailer…

mi aveva fatto molto piacere che avesse voluto condividere privatamente con me questo suo momento di grande felicità…

ieri, a seguito di malattia, Emilio ci ha lasciati…

quando sarà possibile riprendere gli eventi di spettacolo al PalaCep, e non vedremo sotto il palco i suoi mitici baffoni, sentiremo ancor più la sua mancanza, che già ora è presente in tutti quelli che hanno avuto il privilegio di conoscerlo, una gran bella persona…

domattina, alle 11.30, spero che ci si possa ritrovare in tanti all’ultimo saluto, che si terrà presso il Tempio Laico del cimitero di Staglieno…

mi capiterà spesso, di nuovo, per celebrare il ricordo di alcuni momenti importanti, di cercare l’una o l’altra foto tra le centinaia scattate da Emilio in questi anni al Pianacci…
c’è solo l’imbarazzo della scelta…

oggi però mi piace ricordare quella volta in cui mi inviò le foto che lui non avrebbe potuto scattare…


quelle che lo riempivano di comprensibile orgoglio…

(clicca per ingrandire)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.