ed anche oggi, dal poggiolo, si vede la Corsica…

ed anche oggi, dal poggiolo, si vede la Corsica…

manco a farlo apposta, mi era già capitato di fotografare la Corsica, dal poggiolo di casa, quasi esattamente un anno fa, il 13 dicembre 2020…

mi è ricapitato oggi, all’ora del tramonto, grazie alla limpidezza straordinaria del cielo…

la Corsica vista dal nostro poggiolo di casa – 11 dicembre 2021
(clicca per ingrandire)

sulla sinistra “spuntano” le vette del Monte Stello (corrisponde al “dito” della Corsica) e del Monte Asto (più centrale nell’isola).
Sulla destra il punto più alto è il Monte Cinto, il più alto dell’isola.

Apparentemente, di primo acchito, potrebbero sembrare tre isole diverse (in particolare, sulla sinistra, l’Isola d’Elba e Capraia), ma nella realtà non è così…

e ci viene in soccorso un’accurata dimostrazione trovata sul web…

(dal sito https://flatearthdelusion.blogspot.com/2016/07/isola-delba.html)

….chi ha scattato la foto si trovava su una collina.

I dati del comune riportano che i rilievi più alti siano a 800 metri di altezza, ma non è necessario salire così in alto per vedere la Corsica da Genova in una terra sferica.

Guardando la foto, la sagoma sulla destra sembra corrispondere al profilo del monte Cinto, che si trova a 220 km da Genova.
Da questa distanza, supponendo un’altezza superiore ai 300 metri per l’osservatore, tutti i rilievi più alti di 1960 metri dovrebbero essere visibili (ricordiamo che il monte Cinto è alto 2706 metri) quindi nessun problema.

Qualcuno è portato a pensare che si tratti di isole diverse, attribuendo le cime sulla sinistra all’Isola d’Elba ed a Capraia…

ed invece sono rispettivamente il il Monte Stello (1307m) ed il Monte Asto (1535m).

(clicca per ingrandire)
l’angolo di ripresa potrebbe essere sintetizzato così
(clicca per ingrandire)

Ma come esserne sicuri?

Per fortuna la tecnologia ci viene in aiuto, utilizzando il software Kashmir 3D è possibile ricreare al computer i panorami visibili da un punto scelto in una direzione a piacere.
Possiamo quindi simulare il panorama visibile da Genova da un’altezza di 300 metri, in direzione della Corsica, ed il risultato che otteniamo corrisponde perfettamente alla foto sopra, sciogliendo i nostri dubbi.

(clicca per ingrandire)

A questo punto resta solo una cosa da chiarire: come è possibile che tre montagne della Corsica appaiano come tre isole separate?

È qui che entra in gioco la sfericità della Terra: poiché tutto ciò che è al di sotto di 1600 metri è nascosto dalla curvatura è normale che i rilievi che superano questa altezza ci appaiano come isole. Facciamo una prova per spiegare meglio ciò che accade.

Prendiamo una palla da tennis per rappresentare la terra sferica:

E incolliamo su di essa il profilo della Corsica (le proporzioni sono chiaramente esagerate, si tratta di un esempio esplicativo):

Facciamo ruotare la nostra terra osservando la “Corsica” da un punto lontano. Vediamo che la “costa” della “Corsica” è nascosta dalla curvatura e che le tre montagne ci appaiono come tre isole:

(clicca per ingrandire)

questa l’immagine scattata lo scorso anno, il 13 dicembre

la Corsica vista dal nostro poggiolo di casa – 13 dicembre 2020
(clicca per ingrandire)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.