Celentano canta al Cep per gli alluvionati

Celentano canta al Cep per gli alluvionati

 

Venerdì 25 Novembre 2011

 

Link all’articolo

(Diego Curcio, per “Il Corriere Mercantile”)
GRANDE ATTESA PER CELENTANO AL PALACEP

La notizia non è stata ancora confermata e quindi resta una semplice indiscrezione.
Ma quel che è certo è che sulle colline del ponente genovese si sta lavorando da giorni per un evento benefico in grande stile, con l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare alle persone colpite dal maltempo che ha flagellato Genova e la Liguria.

Il cast provvisorio che il 3 dicembre prossimo dovrebbe esibirsi al Palacep sarebbe composto, oltreché dal Molleggiato (che tornerebbe a Genova dopo anni di assenza e proprio a pochi giorni dall’uscita del suo ultimo e atteso disco, “Facciamo finta che sia vero”) anche Biagio Antonacci, Beppe Grillo, Gino Paoli e don Andrea Gallo.

Naturalmente come detto in apertura i forse si sprecano, perché mettere assieme una “macchina” così complessa non è semplice.
E a oggi, a una settimana dall’evento, le incognite restano ancora tante. Trattandosi di un’iniziativa di beneficenza, a differenza di tante altre manifestazioni organizzate al Palacep del circolo Pianacci in via della Benedicta, l’ingresso sarà a pagamento: 25 euro (oltre, alla possibilità di inviare altri soldi su un conto corrente apposito intestato alla Croce Verde Pegliese, che gestirà direttamente le donazioni).
Oggi comunque verranno annunciate anche le prevendite.
Ma gli organizzatori preferiscono non sbilanciarsi troppo per eventuali cambi in corsa del cast. Visto che il Palacep ha una capienza di soli duemila posti (e il fine e i nomi in ballo fanno pensare a sperare a una risposta di pubblico massiccia), fuori dal palazzetto potrebbe essere allestito anche un maxi schermo per seguire in diretta l’evento.

E lo staff tecnico del blog di Beppe Grillo dovrebbe fornire gratuitamente tutto il suo supporto per diffondere in streaming via Internet l’intera serata. Insomma un dispiegamento di forze mastodontico per un appuntamento che, al di là dell’importanza sociale e benefica che riveste, ha tutte le carte in regole per entrare nella storia del quartiere collinare del ponente genovese, ma anche della città di Genova.
Lo stesso Gino Paoli, che nei giorni scorsi aveva lanciato un appello ai suoi colleghi artisti per un concerto a favore degli alluvionati che si terrà il 20 dicembre prossimo al 105 Stadium della Fiumara, ha deciso di aggregarsi a questa iniziativa. «Ma come, avrebbe detto il celebre cantautore  fate una cosa del genere e non mi chiamate? Certo che vengo anch’io!».
Ma se, come ribadito più volte, il cast è ancora tutto da verificare e lo stesso nome di Adriano Celentano (quello che attirerebbe sicuramente più spettatori) non è stato ancora confermato al cento per cento, è anche vero che potrebbero inserirsi, all’ultimo e per infoltire il parterre di artisti, anche altri personaggi della canzone e dello spettacolo.

Ieri pomeriggio intanto, dopo che la notizia segretissima  era trapelata sul web, i telefoni dell’associazione Pianacci del Cep hanno cominciato a squillare all’impazzata, con centinaia di persone che chiamavano il bar accanto al palazzetto di via della Benedicta per chiedere come e quando avrebbero potuto prenotare i biglietti. Tanto che i responsabili dell’associazione hanno dovuto bloccare le linee telefoniche.
E se la realtà è piena di incognite e tragedie, è anche vero che far volare l’immaginazione, qualche volta, costa poco ed è persino molto facile.

Se Mr 24 mila baci dovesse arrivare davvero al Cep, sarebbe come sognare “ancora coi gomiti affacciato alla finestra”.
Citando l’ultimo disco di Adriano Celentano “facciamo finta che sia vero”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.