Mi son svegliato e…

Mi son svegliato e…

 

30 settembre 2015

 

OGGI, 30 SETTEMBRE: MI SON SVEGLIATO E...

per la mia generazione è la frase che porta immediatamente alla stupenda canzone “29 settembre”, scritta da Mogol e Battisti, che nella versione dell’Equipe 84 presentava l’inserimento di uno speaker radiofonico sia all’inizio del brano (“Giornale radio, ieri 29 settembre, in occasione”…) che a metà brano (“Oggi, 30 settembre”…), in cui si sanciva il risveglio ed il ritorno alla realtà del protagonista….

Oggi 30 settembre, anch’io mi sono svegliato ed il pensiero, nel mio ritorno alla realtà, è immediatamente andato a questa sera…
l’assemblea dei soci dell’NBA-Zena sarà chiamata a nominare i nuovi componenti (Presidente, Vice Presidente e Dirigente Responsabile) del Consiglio Direttivo dimissionario.

Terminerà quindi stasera la mia avventura da presidente della società nata tra un piccolo gruppo di amici, 8 anni fa, sulla spiaggia di Albissola, quando nessuno pensava di poter raggiungere, in così breve tempo, l’anticamera del massimo campionato nazionale femminile….

Una volta espletati i formalismi, necessari a rendere operativo sotto tutti gli aspetti il nuovo Consiglio Direttivo, sarà probabilmente necessario un mio supporto iniziale; se richiesto sarò ben lieto di mettere a disposizione tutto il know how fin qui accumulato.
Però In buona sostanza si concluderà stasera un percorso ancora più lungo, che è iniziato oltre 40 anni fa a Costamasnaga (anno 1972…), e che in ruoli diversi mi ha consentito di essere “protagonista” fino ad oggi nel mondo del basket, dal 1976 in poi esclusivamente femminile.

E’ inevitabile, quindi, che si accumulino in breve tempo tanti ricordi, sia quelli più piacevoli che quelli che lo sono stati molto meno; tutti hanno concorso a farmi vivere un’esperienza stupenda che trova proprio nell’alternanza di emozioni, e nella loro imprevedibilità, il suo fascino più profondo.

Ho avuto modo di incontrare e conoscere molte persone con le quali, nel corso degli anni, il rapporto di amicizia è rimasto intatto anche in assenza di frequentazione; con altre i rapporti, per i motivi più disparati, si sono purtroppo sfilacciati fino ad annullarsi…
da tutte ho avuto modo comunque di imparare qualcosa, ed a tutte sono grato perché hanno avuto un ruolo importante nella costruzione delle emozioni che hanno fatto da cornice alla mia “vita cestistica”.

Potrei fare un sacco di nomi, partendo dagli amici con cui si iniziò a costruire la storia del Basket Costa x l’UNICEF, passando attraverso giocatrici che hanno raggiunto le vette del basket nazionale, ad altre che hanno voluto condividere con me momenti importanti della loro vita “non cestistica”….

Sicuramente così, sui due piedi, ne dimenticherei parecchi, facendo loro torto…
Mi limito quindi a citarne due del periodo cestistico “più recente”, con i quali scoccò, sulla spiaggia di Albissola, la scintilla della pazza idea che fece nascere l’attuale NBA New Basket A-Zena.

Sono gli unici due che, da allora, mi sono sempre rimasti vicini, anche nei momenti più difficili, ed anche loro concluderanno stasera la loro avventura cestistica: è anche grazie a Laura Cabona e Giorgio Fugazzi se, partendo dal nulla, si è costruita un’impensabile (allora) impresa che ha portato la nostra città a vivere da protagonista, per la prima volta e per due anni consecutivi, il secondo campionato nazionale di basket femminile, arrivando ad accarezzare concretamente il sogno della Serie A1.
E sul campo avremmo avuto diritto anche al terzo campionato consecutivo di Serie A2 se non fossero intervenute le carenze di sponsorizzazione che in altre città, purtroppo per noi, non si verificano, quanto meno non in questa misura.

Sarebbe stato molto più semplice chiudere totalmente l’attività; con Giorgio e Laura abbiamo però scelto (e li ringrazio) di fare un ultimo sforzo, anche economico, e lasciare “in eredità” alla città una società senza debiti, arricchita dalla presenza di alcune decine di giocatrici in età giovanile che, grazie alle diverse collaborazioni attivate, potranno completare il loro percorso cestistico nella nostra città.
Un patrimonio che potrà trovare nell’entusiasmo dei nuovi dirigenti la linfa giusta per crescere ulteriormente.

Poi, come è d’obbligo nelle storie a lieto fine…
nei giorni scorsi le nostre Under 16 hanno iniziato il nuovo anno vincendo il primo torneo stagionale… e lo consideri già un bel segnale…
poche ore fa una nostra Under (diciassettenne) è partita alla volta degli States, chiamata in California dalla St Paul High School…

Oggi, 30 settembre: mi son svegliato e…

è proprio un giorno speciale…

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.