La fantastica puntualità della natura…

La fantastica puntualità della natura…

Puntuale, con la fantastica puntualità di cui è capace la natura, ecco la rapida trasformazione (un mese, da sinistra a destra nella foto) della pianta di Gingko Biloba (una pianta rarissima) che fa bella mostra di sé accanto al vialetto del Circolo ARCI Pianacci.

Improvvisamente le foglie verdi lasciano spazio ad un colore giallo intenso, che crea un bel contrasto con le rosse bacche del cotognastro.
Uno spettacolo che sarà possibile ammirare per un brevissimo periodo, facendosi poi desiderare, come una primadonna…

(clicca per ingrandire)

ed il Gingko Biloba è in effetti, in natura, una primadonna…

è infatti un’antichissima pianta le cui origini risalgono a 250milioni di anni fa, unica specie sopravvissuta delle Gingkoaceae e per questo considerata un fossile vivente…

è una pianta resistentissima

nel 1945, nei giardini di Hiroshima bruciata dall’atomica c’erano alberi di Ginkgo biloba e alcuni si trovavano proprio nel punto dell’esplosione.
Ebbene nella primavera successiva i monconi di questi alberi furono i primi e gli unici a emettere foglie. Per questo fatto in Oriente e negli Stati Uniti Ginkgo biloba è divenuto l’albero simbolo di rinascita, come da noi, da millenni, è considerato l’olivo.

Come già detto in passato…
al Pianacci qualsiasi cosa non è mai una cosa qualsiasi…

17 novembre 2021

Lo so, rischio di essere monotono…

però, ogni che volta che passo dalle parti del “nostro” Gingko Biloba mi vien voglia di fotografarlo…

sempre più luminoso, e purtroppo sempre più vicino il momento in cui cadranno tutte le magnifiche foglie gialle…

in attesa del prossimo anno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.