Io, mia moglie, e la poesia…

Io, mia moglie, e la poesia…

19 aprile 2016

IO, MIA MOGLIE E LA POESIA…

Io e mia moglie, Susanna, amiamo molto il cazzeggio, che esercitiamo spesso, con un naturale “gioco delle parti” che ci diverte molto…
può anche capitare che, nella gara sulla ricerca della “battuta senza replica”, il cazzeggio arrivi, anche involontariamente, ai limiti della “ferocia”…

L’importante è “capire” che è solo cazzeggio, che senza “colpi bassi” il cazzeggio avrebbe il sapore di un’insalata scondita…
sì, è sempre verdura, fa bene alla salute, però…
Insomma, l’avrete già capito: sto mettendo le mani avanti…

I fatti.
Prima di colazione “incrocio” Susanna nel momento in cui sta uscendo dalla doccia…CasaBesana_fogliesusi

gli sguardi si incrociano…
le sorrido…

lei pure…
un tenero abbraccio…

vabbé, non si è ancora asciugata, mi si bagna il pigiama, ma chissenefrega…

non appena lei si stacca, la guardo applicando la modalità “dolcezza infinita” e le sussurro:
Sono passati tanti anni dal nostro primo incontro ma anche oggi, mentre ti guardo, mi sembra quasi di aprire un libro di poesie…

Il suo volto si apre in un sorriso quasi commosso…
mi prende le mani e mi chiede, con gli occhi dolcissimi, pieni di fremente attesa:
Su quale pagina si è aperto oggi il libro?

Ed io, guardandola teneramente dall’alto in basso, con l’attesa di due-tre secondi di cinico silenzio, declamo, con il tono dell’attor giovine, fine dicitore:
Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie”…

Il resto ve lo risparmio, e mi sa che oggi dovrò prepararmi il pranzo da solo…

Sipario.

(clicca per ingrandire)

One comment on “Io, mia moglie, e la poesia…

  1. Favolosi !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.