Io, Cecilia, ed il primo referto rosa…

Io, Cecilia, ed il primo referto rosa…

 

7 marzo 2013

 
Se guardo la foto scattata in precampionato e la confronto con il roster attuale, sembra quasi impossibile… non abbiamo mai avuto in campo Giovanna Canepa (ormai in dirittura d’arrivo per vestire una “maglia” speciale, quella delle mamme…), da dicembre non c’è Miky Bracco, la capitana, Cecilia Flandi sta aspettando, con un po’ di giustificata impazienza, che si liberi un posto per l’intervento chirurgico al crociato, e pure Claudia Manzato ha dovuto dare forfait nelle ultime due settimane…

Eppure siamo lì, al terzo posto , faremo i playoff per la A2…

Io non so ancora quali siano i limiti reali di questa squadra, non so quindi se il nostro sogno potrà diventare ancora più incredibile, ma so già una cosa…
Qualunque sia l’esito finale, dovessimo anche arrivare laddove non riusciamo manco a dirlo, io so già quale sarà l’immagine, il ricordo indelebile di questa stagione…

Sassari, 27 ottobre 2012… siamo alla terza giornata, ancora a zero punti, proprio come le nostre avversarie… forse qualche “gufo” comincia già a fregarsi le mani…

La squadra però è compatta, affronta questa partita che vale triplo con il piglio giusto… nel primo quarto, concluso avanti sul 17 a 4, mettiamo già le mani sulla partita, che riusciremo a controllare quasi con facilità chiudendola sul 59 a 45….

è la prima vittoria in A3, non ce la faccio a controllare l’emozione… sono sul campo, commosso, in questo immenso palazzo dello sport, vuoto, la squadra è già negli spogliatoi, mi giungono le voci giustamente festanti delle nostre giocatrici…
ed ecco che dal tunnel degli spogliatoi spunta Cecilia Flandi… il volto rigato dalle lacrime di gioia ed in mano il referto rosa… il primo referto rosa di questa nuova, importante avventura…

me lo porge dicendomi: “Questo volevo consegnartelo io…”…

non occorrono altre parole…
Cecilia è l’unica nostra giocatrice che c’era già fin dalla prima partita della nostra storia, a Celle Ligure nel 2007…
sa cosa può significare questo referto rosa per me, dopo tante delusioni patite negli anni precedenti…
sa anche lei qual’è stata la sofferenza per la sfortunata e dolorosa retrocessione dello scorso anno…

lo sa perché l’ha vissuta con la stessa intensità con la quale l’ho vissuta io, lo sa perché anche lei, come me, proprio da quell’episodio ha tratto l’energia necessaria per farlo diventare un punto di partenza per un impegno più difficile, quasi a voler rilanciare la posta in palio e sfidare la sfortune, i gufi ed anche i nostri limiti…

e si può anche comprendere (o forse non è proprio possibile comprenderlo appieno), il mio sgomento, senza parole, quando venti giorni fa Cecilia mi ha telefonato per comunicarmi il responso della risonanza magnetica: crociato rotto, stagione finita…

spero che anche lei sappia conservare il ricordo di quella partita a Sassari, è giovane ed avrà ancora tanti referti rosa da conquistare; sarà sicuramente il nostro primo “rinforzo” importante per la prossima stagione…
ed il primo referto rosa, stavolta, glielo consegnerò io, e sicuramente non riuscirò nemmeno io a trattenere le lacrime….

nell’attesa, conserverò dentro di me quest’immagine, la porterò con me ad emblema di un’annata assolutamente incredibile…
a volte anche il mondo del basket sa esprimere affetto e gratitudine…
comunque vada, è già un successo…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.