che incanto i fenicotteri rosa, i cavallini della Giara, le simpatiche pecore…

che incanto i fenicotteri rosa, i cavallini della Giara, le simpatiche pecore…

 


le simpatiche pecore, ma anche i cavallini della Giara di Gesturi, gli aironi, i fenicotteri rosa…

 

Galleria fotografica completa – link –

 

in qualunque parte della Sardegna ci si trovi, si possono percorrere 2500 chilometri senza incontrare un gregge?
Certo che no, e ne abbiamo incontrati fin dal primo giorno, il 10 settembre, al ritorno dal “primo assaggio” della spiaggia di Is Aruttas…
nel video il compito del cane pastore è efficacemente svolto da un giovane su…

Penisola del Sinis, gregge
(clicca per ingrandire)

 

 

ne abbiamo incontrati anche sulle pendici del Monte Arci, ad esempio a Mogorella, dove mi sono divertito a scattare foto “curiose” alle docili pecore abbarbicate su una collinetta…

 

Gregge a Mogorella
(clicca per ingrandire)

 

 

le emozioni più grandi però le abbiamo provate sull’altopiano della Giara di Gesturi, famosa per essere l’habitat dei cavallini della Giara, che qui vivono allo stato brado ed allo Stagno di S’Ena Arrubia, con l’incantevole presenza dei fenicotteri rosa

(clicca per ingrandire)

L’altopiano della Giara di Gesturi non è molto distante dal villaggio nuragico Su Nuraxi e quando siamo stati lì, il 18 settembre,  non ci siamo fatti sfuggire l’occasione di fare un salto in questa  meraviglia della natura.
L’Altopiano della Giara di Gesturi è l’ultimo habitat dei cavalli selvaggi d’Europa (i famosi cavallini della Giara); ce ne sono 500 negli oltre 4400 ettari dell’altopiano, ma non sono gli unici esemplari animali liberi di spaziare in quest’oasi protetta.

Altopiano della Giara
(clicca per ingrandire)

Durante il nostro breve percorso in bicicletta ne abbiamo incontrati alcuni (oltre a bovini e capre), compresa una coppia con un timoroso puledrino che, secondo le leggi che regolano questa specie animale, attorno ai 3 anni, quando sarà fertile, sarà cacciato dallo stallone del branco (di norma composto da 4/8 femmine ed uno stallone) affinché possa provvedere a cercare di creare il suo harem.

Cavalli in libertà sull’altopiano della Giara
(clicca per ingrandire)

 

Cavalli in libertà sull’Altopiano della Giara
(clicca per ingrandire)
Cavalli in libertà sull’Altopiano della Giara
(clicca per ingrandire)
(clicca per ingrandire)

Da Cabras, in direzione sud, dopo aver superato Oristano e Santa Giusta, procedendo in direzione di Arborea , proprio in prossimità di quest’ultima sulla destra, troviamo lo Stagno di S’Ena Arrubia,  già descritto nel capitolo “Penisola del Sinis: bellissime spiagge? non solo”.

La prima volta l’abbiamo trovato popolato da aironi, la seconda volta, il 24 settembre, S’Ena Arrubia ci ha sorpresi con lo straordinario spettacolo offerto dalla presenza dei fenicotteri rosa, che qui fanno tappa nel corso della loro migrazione tra Africa ed Europa. 

Aironi nello Stagno S’Ena Arrubia
(clicca per ingrandire)

 

stagno di S’Ena Arrubia
(clicca per ingrandire)

 

Fenicotteri rosa nello stagno di S’Ena Arrubia
(clicca per ingrandire)

 

Fenicottero rosa nello stagno di S’Ena Arrubia
(clicca per ingrandire)

 

Fenicottero rosa nello stagno di S’Ena Arrubia
(clicca per ingrandire)

 

Galleria fotografica completa – link –

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.