C’è voluto del talento…

C’è voluto del talento…

 

15 marzo 2014

 

Certo, Jacques Brel l’aveva pensata in un contesto particolare (“La chanson des vieux amants”, ben tradotta da Sergio Bardotti per Patty Pravo oltre 40 anni fa)…

una struggente canzone d’amore vissuto…

oggi, nel mio primo giorno della decade che porta ai 70 anni, non so perché, probabilmente per un incipiente presunzione senile, mi riecheggia nella testa non tanto quella bellissima canzone quanto quel passaggio in cui dice… “c’è voluto del talento, per riuscire ad invecchiare senza diventare adulti…”

sì, è una frase che può essere tranquillamente estrapolata da quel contesto per diventare la bandiera di un’esistenza in cui “talento” si può tradurre nella ricerca costante di nuove curiosità, di nuove ambizioni…

ho deciso: oggi è questa la mia canzone…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.