Ardita Nervi, un sogno realizzato…

Ardita Nervi, un sogno realizzato…

a volte i sogni diventano realtà…

Non ci capita di frequente di andare a Nervi, gli impegni con il Pianacci si susseguono a ritmo tale da “costringerci” a vivere poco la nostra città, e la viviamo soprattutto a Ponente…

Ieri io e Susanna non potevamo però mancare ad un evento importante, l’inaugurazione del nuovo, stupendo impianto per il basket (e per altri sport) realizzato dall’Ardita Juventus Nervi.

Il sogno cullato per molti anni da Vittorio Cavaleri è diventato realtà grazie alla tenacia del presidente Mauro Molisani e dei suoi collaboratori.
Un impianto pressostatico che riesce a coniugare concretezza e bellezza…
e sotto questo aspetto non è esente da meriti l’amico architetto Francesco Rosadini

Siamo partiti da casa un po’ in anticipo, e con l’amico Giorgio Scarfì ne abbiamo approfittato per fare quattro passi sulla vicina passeggiata a mare…

siamo stati accolti dai colori caldi del tramonto…

un’autentica meraviglia, uno spettacolo al quale non ha voluto rinunciare nemmeno la luna, che con uno spicchio ha fatto capolino proprio lì, sopra la torretta…

chissà, forse da lassù Vittorio Cavaleri, per il giorno dell’inaugurazione, ha trovato il modo di convincere chi di dovere a liberare il cielo, dipingerlo con i colori caldi di uno splendido tramonto e convocare anche la luna, per aggiungere un tocco di ulteriore magia alla “sua” serata…

 

Tramonto dal lungomare di Nervi
(clicca per ingrandire)

 

il nuovo impianto dell’Ardita Nervi
(clicca per ingrandire)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.