2017, Odissea nell’ospizio…

2017, Odissea nell’ospizio…

…ovvero quando l’alba di un nuovo soggetto politico si tinge con i colori del tramonto…

Casa Pound si sta proponendo come nuovo soggetto politico, e, secondo autorevoli analisi, rappresenta un ambiente attraente per i giovani in virtù della fusione tra cultura pop e neofascismo.

(clicca per ingrandire)

Mi ha particolarmente sorpreso, di conseguenza, la notizia che la grande novità per la sezione genovese di Casa Pound sia rappresentata dall’adesione (con migrazione da “Fratelli d’Italia”) di un vecchio leone della politica locale, Gianni Plinio, ormai vicino ai 70 anni.

Ho immediatamente pensato ad una metamorfosi da “casa” a “casa di riposo” ed altrettanto immediatamente questo viaggio del movimento, dai “fantasmi del passato” al terzo millennio, mi è apparso più come un’Odissea, non tanto nello spazio (politico) quanto verso l’ospizio…

con inevitabile “gioco” con il titolo del fantastico film di Stanley Kubrick del 1968, “2001 Odissea nello spazio”.

Tra i vari posters e locandine a suo tempo utilizzate per la promozione del film, ho scelto quella in cui la scimmia, che in futuro diventerà umana (“L’alba dell’uomo”, primo capitolo), divide, a metà, l’immagine con quella di un “bambino delle stelle” in embrione, il fotogramma finale del film.

Qui, invece, l’alba sembrerebbe “sposarsi” più tristemente con il “tramonto”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.