Io e quella volta con Mario Luzzatto Fegiz…

Io e quella volta con Mario Luzzatto Fegiz…

 

pigliare “in castagna”, sugli aneddoti sanremesi, il mitico Mario Luzzatto Fegiz? Fatto!!!

15 febbraio 2016

 

 

(clicca per ingrandire)

L’altro giorno (12 febbraio), nel corso delle mitiche serate sanremesi, un commento ironico dell’amico Paolo Ganguzza (“l’anno prossimo ti mandiamo a fianco di Luzzatto Fegiz”) mi ha fatto ricordare un divertente aneddoto che mi “collega” proprio alla prestigiosa “firma” del Corriere della Sera.

Nel 2003, il 17 settembre, il “Corriere della Sera”, a firma Mario Luzzatto Fegiz, presenta a pagina piena il Festival di Sanremo 2004, con le novità ipotizzate da Tony Renis, cui era stato affidata l’organizzazione, tra le quali una serata celebrativa del 50^ Festival, con i grandi successi che, partiti da Sanremo, hanno poi trovato una dimensione internazionale.

Qui (orrore !!! ) il mitico Fegiz incorre in un lapsus enorme, attribuendo a Wilma Goich (anziché ad Anna Identici) il brano “Quando m’innamoro”, che nella versione di Engelbert Humperdinck divenne famoso in tutto il mondo con il titolo “A man without love”.

Fui subito tentato di scrivergli…
trovai il coraggio solo qualche giorno dopo, il 27 settembre, postando sul suo forum ( “fegizfiles”, corriere.it ) questo commento con il titolo “ahi ahi ahi sig. Fegiz”:

come direbbe il grande Mike:”Ahi ahi ahi, sig. Fegiz: lei mi cade su Sanremo!!!”. Non so se qualcuno l’ha già segnalato,ma l’articolo pubblicato il 17 (vuoi dire che..) a pag. 39 riporta un errore che non mi sarei mai aspettato : la famosissima “Quando m’innamoro” venne interpretata non da Wilma Goich ma da Anna Identici in coppia con i Sandpipers (Sanremo 1968). Quell’anno Wilma Goich partecipò , in coppia con Dino, con un’altra canzone (“Gli occhi miei”) che pure conobbe un grande successo internazionale con il titolo “Help yourself” cantata da Tom Jones . “A man without love”, versione internazionale di “Quando m’innamoro”, venne invece lanciata da Engelbert Humperdinck, storico “rivale”, all’epoca, proprio di Tom Jones. Non mi sembra vero di “correggere” il mitico MLF….. un cordiale saluto Carlo Besana.

Beh, la cosa che più mi “gasò”, in una giornata in cui Fegiz aveva risposto a tutti i post, fu l’assoluta mancanza di risposta al mio commento…
colpito, e affondato???…???

So’ soddisfazioni…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.