Ciao, suonatore Jones, continua a suonare lassù…

Ciao, suonatore Jones, continua a suonare lassù…

…e poi, se la gente sa, e lo sa che che sai suonare,
suonare ti tocca per tutta la vita…
e ti piace lasciarti ascoltare…
(Il suonatore Jones)

Ciao “suonatore Jones”, anche lassù lo sanno che sai suonare…

Poche ore fa ci ha lasciati Vittorio De Scalzi, fondatore dei New Trolls e tra i più importanti musicisti nella storia della musica leggera italiana.
Da diversi mesi, dopo la guarigione dal Covid, aveva dovuto fare i conti con una fibrosi polmonare che per lui si è purtroppo rivelata, nel tempo, un’ostacolo insormontabile.

Come ho avuto modo di ricordare più volte, i New Trolls hanno un posto particolare nel mio cuore: è il primo gruppo che ho avuto modo di vedere e sentire “dal vivo”, nel lontano 1969…

avevo 15 anni ed ero in vacanza a Cervia, con mio cugino Ambrogio ed i miei zii…
quella sera mi diedero il permesso di accompagnare Ambrogio (a quei tempi 25enne) ed i suoi amici al Kursaal Lido
era l’anno del “Disco per l’Estate” con “Davanti agli occhi miei”, e fui incantato da quel gruppo, dalle sue sonorità (la fantastica “Visioni” del 1968…) e dall’incomparabile acuto di Nico Di Palo

Si può quindi immaginare la mia emozione quando ebbi l’occasione di trovarmi accanto a Vittorio De Scalzi, nel 2011, a Palazzo Ducale, in occasione della presentazione del Concerto che avrebbe tenuto il 2 luglio al PalaCep…
un’emozione che, comprensibilmente, si rinnovò qualche anno più avanti, nel 2018, quando ebbi l’occasione di incontrare Nico Di Palo…

La sera del 2 luglio 2011 Vittorio De Scalzi fu accolto al PalaCep da oltre 500 spettatori entusiasti che, oltre ad apprezzare le proposte, anche in lingua genovese, del “Suonatore Jones” (questo il titolo del concerto), cantarono in coro con lui alcuni dei più grandi successi del gruppo…

La più bella ed affettuosa risposta ad un artista che, nel corso di un’intervista di presentazione in conferenza stampa a Palazzo Ducale, aveva rivelato di non aver mai messo piede, in precedenza, al Cep, e di essere orgoglioso di poterlo fare con questo suo concerto…

Ciao “suonatore Jones”, ora sei volato lassù…
ed anche lassù lo sanno che sai suonare…

Qui, di seguito, alcuni appunti, le foto del concerto ed il video con l’intervista a Vittorio De Scalzi, dal post pubblicato il 3 luglio 2011.

Lp con autografo
(clicca per ingrandire)

Al Cep non è facile portare tantissime persone quando “non si balla” , quindi le circa 500 persone che hanno scelto di assistere allo stupendo concerto di Vittorio De Scalzi e la sua band (in una serata in cui, nei dintorni, non mancavano le occasioni di divertimento) rappresentano un grande successo per l’esordio di “Che Estate alla Pianacci”.

Ancor più significativo l’entusiasmo che ha accompagnato tutto il concerto, che ha messo in evidenza come la bella musica, se eseguita da bravi musicisti quali quelli saliti sul palco del PalaCep, non ha età e può sconfinare dai successi storici alle nuove produzioni senza per questo perdere il suo fascino; tre chitarre ed una batteria in grado di “fare orchestra”, senza che si sentisse la mancanza di altri strumenti.

Per me non è stato facile scattare foto: il mito dei New Trolls e di Vittorio De Scalzi mi accompagna da quando, quindicenne (era il ’69) al Kursaal Lido di Cervia, feci l’esordio (nel senso: primo concerto “dal vivo”) proprio con una loro stupenda esibizione; la firma di Vittorio De Scalzi, apposta ieri sulla copertina del “Concerto Grosso” rende ancora più “cimelio” il mio vinile del 1971 …

a distanza di 40 anni, il “Concerto Grosso” viene ancora richiesto a Vittorio De Scalzi ed ai New Trolls (è recente una tournèe in Corea, Giappone, Messico)….

Sì, non era facile fare foto ieri sera….anche se per i ricordi più belli le foto non servono…

 

Grazie Vittorio !

 

Vittorio De Scalzi al PalaCep
(clicca per ingrandire)
Vittorio De Scalzi e Susanna Giorato
(clicca per ingrandire)
io e Vittorio De Scalzi dopo la conferenza stampa a Palazzo Ducale – 22 giugno 2011
(clicca per ingrandire)

La galleria fotografica

L’intervista a Vittorio De Scalzi

Palazzo Ducale, 22 giugno 2011.
Nel corso dell’intervista rilasciata durante la conferenza stampa a Palazzo Ducale Vittorio De Scalzi “rivela” che, benché genovese “da sempre”, non è mai stato al Cep, ed è molto orgoglioso di questo suo “debutto” nel quartiere sulle colline di periferia del ponente cittadino.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.