Nico Di Palo…davanti agli occhi miei, dopo 49 anni…

Nico Di Palo…davanti agli occhi miei, dopo 49 anni…

estate 1969…il mio primo “concerto dal vivo”…Kursaal Lido di Cervia, i New Trolls…ero lì soprattutto per ascoltare l’incredibile voce di Nico Di Palo ed il suo acuto in “Davanti agli occhi miei”…e dopo 49 anni…

I New Trolls mi avevano già “colpito” nel 1968…

Visioni (1968)
clicca per ingrandire

al “Disco per l’estate” (quello vinto da Riccardo Del Turco con “Luglio”) avevano proposto “Visioni”, uno stupendo brano  cosiddetto, a quei tempi,  “beat-psichedelico”, che fu per loro un grande successo nelle vendite…

nello stesso anno uscì “Senza orario senza bandiera”, forse il primo concept album italiano, i cui testi furono il frutto della collaborazione tra Fabrizio De André ed il poeta Mannerini (chi non ricorda “Signore io sono Irish”, in cui la fede era rappresentata dalla “bicicletta”…)

Il mio ricordo più vivo, ed indelebile, è però quello dell’anno successivo, il 1969…

 

ma andiamo con ordine…

i New Trolls avevano partecipato al Festival di Sanremo con un brano stupendo, “Io che ho te”, in coppia con Leonardo.

Io che ho te (1969)
clicca per ingrandire

“il mattino avrà la luce che tu avrai nei tuoi occhi/ il tramonto avrà la stessa intensità di un tuo bacio”…

era un brano “atipico” per i New Trolls; Nico Di Palo, chitarrista semplicemente strepitoso, non era impegnato con il “suo strumento” ma gli era stato affidato il compito da unica voce solista del brano, molto impegnativo sul piano vocale.
Salì sul palco con la febbre, la sua esibizione non fu propriamente impeccabile così come, stranamente,  quella dell’orchestra…
il brano, in un contesto sanremese non di assoluta eccellenza, avrebbe comunque ampiamente meritato di qualificarsi per la finale (vinse “Zingara”, con Bobby Solo ed Iva Zanicchi) ma venne eliminato (fu eliminato anche Stevie Wonder, che aveva magistralmente interpretato “Se tu ragazzo mio” in coppia con Gabriella Ferri…).

Qualche giorno più avanti andai alla Standa, a Como, per acquistare il 45 giri, e mi trovai al centro di una piccola lite con l’addetta vendite…
un ragazzo le chiedeva consigli sul 45 giri da acquistare, ed io mi intrufolai, insistendo perché il ragazzo acquistasse il disco dei New Trolls (l’addetta ad un certo punto mi fulminò chiedendomi, con durezza :”Ma sono tuoi parenti?”…).

Si può quindi immaginare la mia gioia, qualche mese più tardi…(e qui arrivo al ricordo “più vivo”…)

Estate 1969, i miei mi consentono di andare in vacanza a Cervia con mia sorella, mio cugino Ambrogio (di dieci anni più grande di me) ed i suoi genitori.
Durante quella vacanza per mio cugino fui una specie di mascotte, e quando vidi i cartelloni che reclamizzavano la serata con i New Trolls al Kursaal Lido di Cervia fu facile, per me, ottenere “il permesso” dai miei zii…

mi avrebbero accompagnato Ambrogio ed i suoi amici!

Era il mio primo “concerto dal vivo”, ed era proprio con i New Trolls!

Davanti agli occhi miei (1969)
clicca per ingrandire

Durante l’estate avevo sperato che la loro “Davanti agli occhi miei” potesse vincere il “Disco per l’Estate” (che invece fu vinto da Al Bano, con “Pensando a te”… davanti a “Lisa dagli occhi blu” di Mario Tessuto e “L’altalena” di Orietta Berti….).

In quel brano c’era un lunghissimo acuto di Nico Di Palo, ed ero curioso di verificare, che fosse in grado di ripeterlo “dal vivo”…
quella sera fu per me un’emozione grandissima…
ero in una discoteca, con “i grandi”, ed “i più grandi” erano lì, proprio davanti agli occhi miei…

nell’estate del 1986 io e Susanna andammo in vacanza in Calabria, a Capo Vaticano
sentimmo alla radio che a qualche decina di chilometri da lì, in un paese dell’entroterra (penso fosse Rombiolo, ma non ne sono sicuro), ci sarebbe stata una serata di spettacolo con i New Trolls…

Ci organizzammo, e portammo con noi anche un ragazzo più o meno quindicenne, in  vacanza con una famiglia comasca che avevamo occasionalmente incontrato a Capo Vaticano…

per lui, come per me nel 1969, era il primo concerto “dal vivo”, ed era proprio con i New Trolls…

aveva gusti musicali diversi, ma li ricordava per “Faccia di cane”, il brano (scritto da De André) con cui avevano partecipato a Sanremo l’anno prima…
arrivammo presto, decidemmo di andare a mangiare un boccone in un ristorante dove trovammo, a pochi tavoli da noi, proprio i New Trolls…
ma non ebbi “il coraggio” di avvicinarmi…

poi il concerto…
“Una miniera”, “Aldebaran”, “Quella carezza della sera” ed altro ancora…il ragazzino li avrebbe ricordati non solo per la stupenda “Faccia di cane”…

1969, 1986…incontri ravvicinati senza l’”ardire” di chiedere una foto…

poi, nel 1993, io e Susanna ci trasferiamo a Genova, nel 1997 inizia la nostra “avventura” al Cep, con il Circolo Pianacci (e continua ancora…)…

e si arriva al 2011, l’anno in cui Vittorio De Scalzi venne al PalaCep con “Il suonatore Jones”…
era la rassegna “Che Estate alla Pianacci” (l’ultima, ad oggi, veramente importante) e durante la conferenza stampa a Palazzo Ducale riuscii a chiedergli di posare con me per una foto…

erano passati molti anni da quel lontano 1969, la storia dei “miei” New Trolls si era dovuta piegare alle liti legali, come spesso capita anche nelle migliori famiglie…

soprattutto si era dovuta piegare alle insidie del destino che un giorno, nel gennaio 1998, fece incappare Nico Di Palo in un brutto incidente in autostrada…un camion aveva perso il suo carico di granturco ed all’uscita da una galleria la macchina di Nico si trovò di fronte questo imprevedibile ostacolo, che fece perdere aderenza all’auto, facendola sbattere contro il guard rail e facendo sbalzare Nico fuori dall’abitacolo…

uscì dal coma oltre un mese più tardi; era miracolosamente sopravvissuto, ma le conseguenze dell’incidente gli impedirono in seguito di poter tornare a deliziare i suoi fans…

ieri, per uno strano caso del destino, io e Susanna abbiamo trascorso la serata nella pizzeria (“Pizzapoint”) dell’amico Mario Rollandini

per il compleanno di Carlo Barbero Mario è riuscito a radunare in pizzeria un pezzo importante della storia musicale della nostra città
con Piero Parodi, Vladi dei Trilli, Mauro Culotta ed Enrico Bianchi (ex Gens), Giorgio Usai (ex New Trolls), Luca Borriello, Andrea Cervetto, Frank Maiello
e c’era anche lui, Nico Di Palo…

non mi è sembrato vero
stavolta non mi sono fatto sfuggire l’occasione, ed al mio indelebile album dei ricordi (quello che non ha bisogno di fotografie) si aggiunge ora la foto con il mio mito di quella lontana serata dell’estate 1969…

sono passati 49 anni da quella “magica serata” al Kursaal Lido di Cervia…

sono passati esattamente vent’anni da quel maledetto giorno (era il 15 gennaio 1998) in cui la storia di Nico Di Palo e dei New Trolls prese una piega inattesa

in tutti questi anni, ed in diverse occasioni, Nico Di Palo ha avuto l’opportunità di toccare con mano l’affetto, immutato, dei suoi fans…
ieri sera non ha fatto eccezione…

di eccezionale, ieri sera, c’è stata l’emozione di un suo vecchio fan che finalmente, dopo 49 anni, è riuscito a farsi ritrarre vicino a lui ed a conversare, piacevolmente, per qualche minuto, nel solco di comuni ricordi…

da non credere.. lui era lì…davanti agli occhi miei…

 

foto di Giorgio Scarfì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield