NBA-Zena… pronta al decollo…

NBA-Zena… pronta al decollo…

 21 luglio 2009

Beh, ce l’abbiamo fatta…
Chiusa l’esperienza, sicuramente piacevole, a Celle Ligure (con l’NBA New Basket Albissole) il nostro team “sbarca” a Genova, con l’obiettivo di riportare il grande basket, al femminile, sotto la Lanterna.
Ci proviamo, sperimentiamo per tre anni poi vedremo…
Mal che vada, potremo dire di aver portato a Genova, noi per primi…l’NBA…

 

Logo NBA-Zena
Logo NBA-Zena
Link all’articolo

(Beppe D’Amico, per “Il Secolo XIX”)
AL CEP DI PRA’ NASCE L’NBA
(NUOVO BASKET A-ZENA)
La Federazione autorizza il trasferimento della Albissole (B eccellenza femminile).
Il nome scelto dai lettori del Secolo XIX

ARCHIVIATA la fantastica stagione della Cambiaso Risso dei fratelli Fertonani, il grande basket torna a fare capolino a Genova, e lo fa grazie a quel Carlo Besana che, da sempre affezionato sostenitore dello sport del cesto ed animatore senza pari del Cep, è riuscito nell’impresa di riportare nel circuito che conta la pallacanestro genovese.
Questa volta, però, la squadra di punta che rappresenterà la Superba sarà un team femminile, la Nba (acronimo di “New Basket A-Zena”), che disputerà il campionato di serie B d’Eccellenza Femminile.

Il via libera al sodalizio è arrivato direttamente dal Consiglio Federale, che ha ratificato il trasferimento della sede sociale proprio al Cep di Genova, presso il Consorzio Sportivo Pianacci che è una vera e propria costola lavorativa e ludica di Besana.
Sede a parte, le gare si giocheranno invece al PalaDonBosco di Sampierdarena.
Insomma, grazie a Besana, che è presidente del sodalizio, il New Basket Albissole diventa ora, dopo la delibera della Fip, New Basket A-Zena, un nome tutto di stampo genovese che i lettori e i tifosi hanno scelto in prima persona partecipando, dalle pagine del sito de Il Secolo XIX, alla scelta di un nuovo nome da dare alla squadra in rosa.

Un team che, come ovvio, punta in alto ed ha nel suo Dna il forte desiderio di radicarsi sul territorio, scegliendo anche di optare per le sinergie tra i vivai che, allo stato attuale, sono un plus immancabile per ogni società di basket che si rispetti. Besana a parte, a guidare la squadra sarà coach Vignati, la cui grinta sarà visibile a tutti nelle partite casalinghe che verranno giocate alle 18 della domenica proprio nell’impianto dei salesiani a Sampierdarena.

«Che dire – spiega a caldo Besana- era da due mesi che aspettavamo questa bella notizia, ed ora siamo stati accontentati. Ritorna il basket che conta a Genova, con una squadra femminile che punterà subito ad essere protagonista. Il nostro impegno, ora, è tutto rivolto a trovare sponsor che contino, in modo da poter progettare un futuro sereno e pensare anche ad una campagna acquisti di rafforzamento che punti a creare una squadra capace di gareggiare tra le prime. Gli inizi non saranno certo facili, ma la voglia di fare bene c’è tutta. Per me e per tutti i componenti della dirigenza la soddisfazione è grande perché Genova merita una squadra di rango e merita di tornare ai vertici. Quello che, sin da ora, desidero, è avviare con tutte le altre società delle sinergie tra i vivai in una prospettiva di creare in casa le atlete del domani».

 

(Federico Grasso, per “Il Corriere Mercantile”)
Alla fine l’ha spuntata A-ZENA.
Il basket nazionale torna sotto la lanterna con questo simpatico acronimo, che sancisce ufficialmente il trasferimento della New Basket da Albissola al capoluogo ligure.
Le gare dell’NBA-New Basket A-Zena per l’appunto – si disputeranno al PalaDonBosco di Sampierdanena alla domenica alle ore 18, mentre la sede legale della società sarà al Cep di Prà, presso il Consorzio Sportivo Pianacci; l’ultimo e decisivo semaforo verde è arrivato durante il Consiglio Federale dì sabato scorso.

Confermatissimo il coach Claudio Vignati, con cui il Presidente Carlo Besana ha stretto un sodalizio che dura ormai da diversi anni.
«Adesso dobbiamo essere bravi a chiudere alcuni contatti – racconta proprio Carlo Besana, che riprende in parte le argomentazioni del collega Conti – per reperire le risorse necessarie a disputare la B d’Eccellenza. Ci stiamo muovendo già da qualche mese, anche se il momento economico non è dei più favorevoli, nemmeno per lo sport. Francamente speravamo fosse più facile riuscire ad avviare collaborazioni: siamo l’unica realtà nazionale che opera in città nel basket, e offriamo una visibilità in tutta Italia a cifre irrisorie rispetto al calcio. La nostra è una vetrina a disposizione di chi vuole affiancarci in questa avventura. L’allenatore ha indicato una serie di giocatrici di interesse ma dobbiamo verificare le risorse a nostra disposizione per allestire la squadra: entro la settimana prossima contiamo in ogni caso di chiudere il discorso almeno per qualche elemento».

Da non sottovalutare neppure l’aspetto sociale: l’NBA sarà presente in città non solo con la prima squadra, ma anche con un lavoro portato avanti nelle scuole del ponente.
«Non si tratta solo di allargare la base e avvicinare bambini e bambine alla pallacanestro – prosegue Besana – ma di creare dei momenti di discussione e confronto attorno ai temi dello sport, come la lealtà, l’impegno e il rispetto degli avversari».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield