Le struggenti note dell’ultimo saluto a Christian…

Le struggenti note dell’ultimo saluto a Christian…

L’ultimo saluto a Christian…le struggenti note di un sax e di una tastiera, la voce di Margot, l’Ave Maria di Schubert, le giuste parole di Don Giorgio…

L’ingresso di Christian in una chiesa che non ce la faceva a contenere tutti, è stato accolto dalle struggenti note di un sax, magistralmente eseguite da un musicista che ha spesso lavorato con lui, e dalle tastiere dell’amico Mario Rollandini, sempre disponibile.

C’era anche Margot, cugina di Christian, che ha superato se stessa ed il suo dolore eseguendo in modo impeccabile “Hallelujah” di Leonard Cohen.

Quindi le note dell’Ave Maria di Schubert ad accompagnare il parroco durante il rito dell’aspersione con l’acqua benedetta e l’incenso

ed ancora tastiere e sax a contrassegnare altri momenti della funzione religiosa e l’uscita di Christian dalla chiesa, prima del suo ultimo viaggio…

Una suggestiva cornice, intensa nella giusta misura, che ha commosso molti degli amici che si sono dati appuntamento stamane, alle 10, alla Chiesa di via Cravasco, nel quartiere in cui Christian è cresciuto e si è fatto apprezzare.
Una cornice in cui non è passata inosservata la grande serenità e compostezza, sia pure nell’evidente dolore, di papà Orazio, della sorella Raffaella, e della sua “nuova famiglia”, Roberta e Massi

Don Giorgio, da pochi anni alla guida della Parrocchia Maria Madre del Buon Consiglio, ha confessato di non aver conosciuto Christian, se non nei racconti di chi gli è stato vicino ed attraverso quanto pubblicato in questi giorni; ha anche confessato di non conoscere nulla o quasi del mondo dei Dj e delle discoteche.

Ciò non gli ha impedito di ricordare in modo efficace, anche emotivamente, Christian ed il suo mondo, mettendo a fuoco soprattutto l’importanza della musica, come momento di svago, di divertimento, e sottolineando anche il ruolo delle discoteche, spesso demonizzate ma che rappresentano per i giovani un importante luogo d’incontro.

Luoghi che hanno contrassegnato il percorso di Christian, che ha sempre perseguito il coinvolgimento sano dei giovani, verso i quali lui, il Dj che dal Cep era riuscito a raggiungere la notorietà, sapeva di avere un grande ascendente.

Ora, ha concluso Don Giorgio, Christian potrà portare la sua “sana confusione” lassù, ad offrire qualche momento di svago al Padreterno ed ai suoi ospiti, inondando di musica i loro grandi spazi…

Uscendo dalla chiesa, con le note del sax ad amplificare la mia commozione, ho incrociato l’amico writer Giuliogol…

la sua “criniera” prorompente “a boccoli” mi ha ricordato quella volta in cui Christian venne a trovarmi in farmacia e con i suoi lunghi capelli mi offrì la possibilità di provare l’insolita emozione di una folta chioma rasta…

quando sarà il mio turno (prima o poi capiterà, questo è sicuro…), andrò a cercarlo e di certo mi farà provare di nuovo questa emozione…

poi cercheremo insieme gli altri amici del Cep tra le praterie dell’aldilà, ed organizzeremo di nuovo un Corso per aspiranti Dj…

chissà, magari si iscrive anche il Padreterno…

tanto è gratis…

 

 

One comment on “Le struggenti note dell’ultimo saluto a Christian…

  1. Sempre nei nostri cuori…Grazie e ancora grazie dei tuoi sorrisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield