Giulia, Nunzio, l’Orchestra del Carlo Felice e…la scala

Giulia, Nunzio, l’Orchestra del Carlo Felice e…la scala

sono già trascorsi due mesi dal Concerto dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice al PalaCep…video, interviste e foto dell’evento, che ricorderò anche per questo…

16 maggio 2018, pomeriggio.

Giulia
(clicca per ingrandire)

Giulia non ha ancora sette anni; è vivacissima e molto curiosa, nel senso più positivo del termine.
Tutti i giorni è al Pianacci, a giocare con gli altri bambini; di norma il PalaCep è occupato dagli allievi dei corsi di pattinaggio, e quindi i bambini, quando entrano in questa gigantesca tensostruttura, si fermano all’altezza della ringhiera che delimita la pista, ad osservare le evoluzioni delle giovani pattinatrici…

oggi però non si pattina…

stasera c’è il Concerto dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice, l’enorme palco è già montato, ci sono già i 65 musicisti impegnati, sotto la guida del Direttore, nelle indispensabili prove.
Sono già state posizionate anche le sedie, ma sul fondo c’è molto spazio libero.
Ai bambini non sembra vero poter entrare nel PalaCep, e “scorazzare” negli spazi insolitamente liberi…

l’orchestra sta provando “La gazza ladra” di Rossini, io sono al centro della pista, ad ascoltare, estasiato, ed a cercare di verificare la qualità acustica della struttura…

è il momento in cui la musica sale, nel tipico crescendo rossiniano ed ecco che, velocissima, entra Giulia…
sta correndo verso di me e viene colta di sorpresa da questa musica, per lei insolita, esattamente come lo spazio su cui sta correndo…

si ferma di colpo, ascolta incantata per qualche secondo poi, sorprendentemente, mi salta al collo e stringendomi mi sussurra: ”Che bello!!!…”
per me una tenera, dolcissima emozione…

 

8 maggio, pomeriggio

Nella preparazione al concerto del 16 maggio abbiamo predisposto un cronoprogramma che ci possa consentire di arrivare a quella data già pronti, senza patemi d’animo, cercando di prevedere ogni dettaglio.
Il Pianacci ed il PalaCep non sono già “strutturati” per eventi di spettacolo, ogni volta occorre predisporre tutto appositamente.

Ed in questo caso uno degli elementi di maggiore attenzione è rappresentato dai camerini per i 65 musicisti, il direttore ed il primo violino
con la struttura organizzativa del Teatro abbiamo convenuto di adattare a camerino uno dei due spogliatoi attigui al PalaCep per i 15 componenti di sesso femminile dell’orchestra, riservando il grande salone sopra il bar ai 50 componenti di sesso maschile, oltre all’ufficio di segreteria riservato al Direttore.

Stiamo facendo il punto della situazione con diversi collaboratori davanti al bancone del bar, contenti che tutto proceda con tempistica perfetta…

improvvisamente, per qualche strano motivo, il mio sguardo viene catturato dal vano scale che dal bar porta al piano superiore, al salone/camerino maschile

normalmente lo si percorre senza farci caso; in quel momento, pur osservandolo da una certa distanza, si manifesta, in tutta la sua evidenza, la condizione delle pareti, che da alcuni anni non sono state minimamente avvicinate da pennelli e pittura

di certo questo dettaglio non di poco conto non sarebbe sfuggito a qualcuno tra i cento occhi dei 50 musicisti, e non avremmo fatto una buona figura…

manifesto tutta la mia delusione per non averci pensato, e la frustrazione dovuta al fatto che non abbiamo la possibilità di porre rimedio, con tutte le cose ancora da fare e potendo contare su un numero non esagerato di collaboratori…

Nunzio
(clicca per ingrandire)

il bar del Pianacci è gestito da Barbara, che può contare sul frequente supporto di Nunzio, spesso presente al Pianacci.
L’8 maggio Nunzio è lì, al bancone del bar, ed assiste alla nostra conversazione.

la notte tra il 9 ed il 10 maggio Nunzio mi invia alcune foto tramite whatsapp…
sta “sistemando” per conto suo il vano scale, e non si limita ad una “mano di bianco”…
lo “sistema” con lo stesso disegno del locale bar, completandolo con una seconda mano la notte successiva, finirà verso le 3 del mattino…
la sera del 15 darà anche il tocco finale, restituendo lucentezza ai gradini in ardesia…

(clicca per ingrandire)

il concerto dell’orchestra del Teatro Carlo Felice del 16 maggio 2018 al PalaCep ha rappresentato un’altra storica tappa sia per il percorso del Pianacci che per il quartiere…

il video, prodotto da TCF, la web tv del teatro Carlo Felice, può già sufficientemente documentare la magia di una serata in cui il PalaCep è sembrato trasformarsi, per un paio d’ore, in uno dei teatri che ospitano, ogni anno, il Concerto di Capodanno…

ci sono anche le foto di Giorgio Scarfì, le foto dell’associazione Sintesi, il servizio del “Tg dei ragazzi” di TgCom24

tutte immagini di una serata che resterà impressa indelebilmente nei miei ricordi, unitamente alla profonda gratitudine per la dirigenza del Teatro Carlo Felice, ancora una volta (come nel 2003), sensibile alla nostra richiesta, e la gratitudine per chi ha collaborato alla buona riuscita dell’evento

così come resteranno impressi sia l’abbraccio entusiasta della piccola Giulia che la signorile generosità di Nunzio…

il Pianacci regala anche queste magie… 

 

Interviste e video integrale del Concerto
video realizzato da TCF, Teatro Carlo Felice WebTv

 

 

Il servizio realizzato dal Tg dei Ragazzi (TgCom24)
Interviste di Massi Promino


 

Una selezione di foto di Giorgio Scarfì

 

 

 

 

 

ed una selezione di foto “Associazione Sintesi”

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield